Festa dei fidanzati e triduo votivo dell’Immacolata

Giovedì 14 febbraio, “Festa dei fidanzati” nel restaurato santuario della Madonna della Salute (piazza Monteoliveto, in Città vecchia). Alle ore 19 santa messa dell’arcivescovo che benedirà le coppie di fidanzati. Al termine, all’esterno, momento di convivialità con la festa del cioccolato. Sono invitati coloro che frequentano i corsi di preparazione al matrimonio e tutte le coppie di fidanzati. “Questo appuntamento – spiegano i responsabili dell’ufficio diocesano di pastorale familiare – vuole essere espressione della sollecitudine materna della Chiesa diocesana che accompagna i fidanzati nel loro cammino di discernimento in vista del matrimonio, aiutandoli a vivere l’esperienza dell’amore come risposta alla chiamata del Signore”.

Triduo votivo dell’Immacolata
Sempre nel santuario della Madonna della Salute, da venerdì 15 a domenica 17 febbraio, avrà luogo il triduo votivo e penitenziale in onore dell’Immacolata, co-patrona della città. L’ininterrotta tradizione viene mantenuta viva a cura della confraternita dell’Immacolata, con forme e modalità ogni volta differenti, in ricordo dello scampato pericolo per i terremoti del 1710 e del 1743, per i quali la fede popolare ha riconosciuto la protezione della Vergine Immacolata. Il triduo venne istituto dalle autorità civili dell’epoca dopo il secondo sisma, avvenuto nella seconda metà di febbraio.
Questo il programma. Venerdì 15 alle ore 18 rosario recitato dalle consorelle dell’Immacolata e alle ore 18 santa messa; a seguire adorazione della croce con la preghiera di Taizè, animata dai seminaristi e presieduta da don Francesco Maranò, rettore del seminario, con la partecipazione delle confraternite della città vecchia. Sabato 16, esposizione del Santissimo dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30; alle ore 18, rosario meditato dalle suore del Sacro Costato e benedizione eucaristica finale; alle ore 18.30 santa messa celebrata da don Francesco Tenna, con la partecipazione della Legio Mariae.
Domenica 17, alle ore 11.30 santa messa; alle ore 16.30 esposizione del Santissimo; alle ore 18 recita del rosario meditato da parte delle consorelle e benedizione eucaristica; alle ore 18.30, santa messa celebrata da don Emanuele Ferro con la partecipazione di tutte le confraternite della diocesi intitolate all’Immacolata; al termine, fiaccolata con il simulacro della co-patrona verso la cattedrale, con la scorta d’onore dei Cavalieri di Malta. Al termine, affidamento alla Beata Vergine di tutte le coppie di fidanzati che si preparano al matrimonio.

di Angelo Diofano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...